Sei il visitatore n. 490972 (11)
fotogallery divisore Il canale del comunepaola
Tu sei qui Home

servizi online

Avviso Home Care Premium 2014

PDF  Stampa  E-mail 

ACCREDITAMENTO SPERIMENTALE/COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI SOGGETTI ATTUATORI DI PRESTAZIONI INTEGRATIVE NELL'AMBITO DEL PROGETTO “HOME CARE PREMIUM 2014”: PUBBLICAZIONE REGISTRO

Si precisa che i rappresentanti legali dei soggetti attuatori  indicati nell'elenco di cui sopra, potranno sottoscrivere i patti di accreditamento (debitamente muniti di timbro) venerdì 15 maggio, o in alternativa lunedì 18 maggio, dalle ore 9 alle ore 13 presso lo Sportello HCP di questo Comune.

 

NewsPer quanto concerne le sole Prestazioni Integrative relative alla fornitura di ausili e supporti, la scadenza per la consegna delle domande di accreditamento è prorogata fino alle ore 13:30 di venerdì 15 maggio 2015 (Avviso Pubblico e Modello di domanda).

 

Si avvisa la gentile utenza che, nella settimana che va dal 25 al 29 maggio 2015, lo SPORTELLO INFORMATIVO del Comune di Paola sarà aperto al pubblico nei seguenti giorni ed orari:

Lunedì 25 maggio: dalle ore 8:00 alle ore 14:00;

Martedì 26 maggio: dalle ore 8:00 alle ore 14:00; dalle ore 15:30 alle ore 18:30

Mercoledì 27 maggio: dalle ore 9:00 alle ore 12:00 sarà aperto al pubblico lo SPORTELLO DELLA TUTELA GIURIDICA

Giovedì 28 maggio: dalle ore 8:00 alle ore 14:00; dalle ore 15:30 alle ore 18:30

Venerdì 22 maggio: dalle ore 8:00 alle ore 14:00

 

Ultime Novità: Pubblicati, nell'apposita sezione, i Registri Pubblici degli Educatori Domiciliari e degli Assistenti Familiari (con e senza titolo), e l'Elenco dei soggetti da accreditare per la stipula dei contratti di lavoro afferenti colf e badanti

 

Visualizzare il Programma socio assistenziale utilizzando il PIN personale (per i Responsabili di Programma). Per la relative istruzioni cliccare qui

 

PRESTAZIONI INTEGRATIVE

Avviso Pubblico per l'accreditamento sperimentale/costituzione di un elenco di soggetti attuatori di prestazioni integrative nell'ambito del progetto "Home Care Premium 2014- Assistenza Domiciliare"  per non autosufficienti - INPS - Gestione Ex-Inpdap;

Modello di domanda per l'accreditamento sperimentale/costituzione di un elenco di soggetti attuatori di prestazioni integrative nell'ambito del progetto "Home Care Premium 2014.

N.B. Per quanto concerne le Prestazioni Integrative, la scadenza per la consegna delle domande di accreditamento è prorogata fino alle ore 13:30 di mercoledì 6 maggio 2015.

 

 

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 - GRADUATORIA SELEZIONE N.1 LEGALE PER COSTITUZIONE SPORTELLO TUTELA GIURIDICA

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 - GRADUATORIA SELEZIONE N.2 ASSISTENTI SOCIALI PER COSTITUZIONE NUCLEO VALUTAZIONE CASE MANAGER

 

E' partito il progetto Home Care Premium 2014, promosso dal Comune di Paola in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza che interesserà i territori dei 9 comuni del distretto socio sanitario del Paola/Cetraro: Acquappesa, Bonifati, Cetraro, Falconara Albanese, Fuscaldo, Guardia Piemontese, Paola, San Lucido, Sangineto. Tutte le info utili (fra cui regolamenti, avvisi e modelli di domanda per assistenti familiari ed educatori) possono essere consultate nell'apposita sezione, a cui è possibile accedere cliccando QUI.

 

Indicatore di tempestività dei pagamenti

PDF  Stampa  E-mail 

L’art. 33 del D.Lgs. n. 33/2013 prevede che le pubbliche amministrazioni pubblichino, con cadenza annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi e forniture, denominato: «indicatore di tempestività dei pagamenti».

Allegati

Indicatore di tempestività dei pagamenti anno 2014

 

FINANZE E TRIBUTI

PDF  Stampa  E-mail 

UFFICIO TRIBUTI

 

MODELLO AGEVOLAZIONI TARI ANNO 2016 - scaricabile da qui

APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2016-2018

ALIQUOTE IMU, ALIQUOTE TASI, ENTRATE PROPRIE ANNO 2016. CONFERMA Deliberazione n. 6 del 21/04/2016 -

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2016 - Deliberazione n. 7 del 21/04/2016 -

TARI - PIANO FINANZIARIO E TARIFFE 2016. Deliberazione n. 8 del 21/04/2016 -

MODIFICA REGOLAMENTO ENTRATE Deliberazione n. 12 del 24/07/2015 -

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO - PIANO TARIFFE: ACQUEDOTTO - DEPURAZIONE - FOGNATURA ANNO 2015 - Deliberazione n. 13 del 29/07/2015 -

PIANO FINANZIARIO - TARIFFE TARI ANNO 2015 Deliberazione n. 14 del 29/07/2015 -

PIANO FINANZIARIO - ALIQUOTE IMU - TASI ANNO 2015 Deliberazione n. 15 del 29/07/2015 -

MODIFICHE AL REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL'IMPOSTA UNICA COMUNALE Deliberazione n. 18 del 16/09/2015 -

MODELLO AGEVOLAZIONI TARI ANNO 2015 - scaricabile da qui

Le tariffe del tributo TARI sono articolate nelle fasce di utenza domestica e non domestica:

- le utenze domestiche pagano una tariffa composta da:

  • una QUOTA FISSA determinata applicando alla superficie dell'alloggio e dei locali che ne costituiscono pertinenza (mq) la tariffa per unità di superficie (€/mq) parametrata al numero dei componenti;
  • una QUOTA VARIABILE commisurata alla quantità presuntiva di rifiuti prodotti in funzione del numero dei componenti il nucleo familiare ed espressa come tariffa unitaria annua (€).

- le utenze non domestiche pagano una tariffa composta da:

  • una QUOTA FISSA legata alla superficie dell'immobile e alla tipologia di attività esercitata (€/mq);
  • una QUOTA VARIABILE commisurata alla quantità presuntiva di rifiuti prodotti in funzione del tipo di attività svolta e della superficie utilizzata (€/mq);
  • addizionale provinciale pari al 5% del tributo applicato sull'imponibile.

Il tutto come disciplinato dal DPR n.158 del 27/04/1999

Per le unità abitative a disposizione del contribuente residente, è considerato un nucleo familiare fisso di n. 3 persone.

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

Per le utenze domestiche condotte da soggetti non residenti nell'immobile, per gli alloggi dei cittadini residenti all'estero (iscritti A.I.R.E.), e per gli alloggi a disposizione di enti diversi dalle persone fisiche, il tributo è dovuto, con la riduzione del 20% nella sola quota variabile, secondo il seguente criterio presuntivo:

- da 0 a mq. 45 viene considerato un nucleo familiare di n. 2 persone;

da mq. 45,1 a mq. 60 viene considerato un nucleo familiare di n. 3 persone;

da mq. 60,1 a mq. 75 viene considerato un nucleo familiare di n. 4 persone;

da mq. 75,1 a mq. 95 viene considerato un nucleo familiare di n. 5 persone;

- da mq. 95,1 in poi viene considerato un nucleo familiare di n. 5 persone.

Resta ferma la possibilità per il contribuente di dimostrare, a mezzo autocertificazione da presentare o inoltrare all'ente, la reale composizione del proprio nucleo familiare. L''ufficio espletati i dovuti accertamenti effettuerà le relative correzioni.

Il Comune riscuote il tributo TARI, a mezzo EQUITALIA S.p.A., inviando ai contribuenti appositi avvisi di pagamento che specificano per ogni utenza le somme dovute per il tributo oltre tutti gli altri elementi previsti dall'art. 7 della legge 212/2000.

L'eventuale mancata ricezione dell'avviso di pagamento non esime il contribuente da versare il tributo. Resta a carico del contribuente stesso l'onere di richiedere in tempo utile la liquidazione del tributo.

Per qualsiasi informazione rivolgersi:

Sportello TARI - TASI - IMU -

Via Largo Mons. Perrimezzi, 6 - 87027 - Paola (CS) -

Telefono: 00982/5800206 - 210

Fax: 0982/582397

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Posta istituzionale PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:

Lunedì - Mercoledì dalle ore 8:30 alle ore 12:30; Giovedì dalle ore 15:30 alle ore 18:00


L'UFFICIO TRIBUTI AVVISA I SIGNORI CONTRIBUENTI CHE IL 16 GIUGNO 2016 SCADE L'ACCONTO IMU DA VERSARE MEDIANTE MODELLO F24 APPLICANDO LE SEGUENTI ALIQUOTE:

I.M.U. 10,60%° - CODICE 3918 - IMMOBILI A DISPOSIZIONE -

I.M.U. 10,60%° - CODICE 3916 - AREE EDIFICABILI -

N.B. IL MODELLO F24 POTRA' ESSERE COMPILATO PRESSO I CAF E/O STUDI COMMERCIALI.


REGOLAMENTO IUC (Imposta Unica Comunale) - Deliberazione n. 21 del 09/09/2014 -

ALIQUOTE IMU 2014 - Deliberazione n. 22 del 09/09/2014 -

ALIQUOTE TASI 2014  - Deliberazione n. 23 del 09/09/2014 -

PIANO FINANZIARIO TARIFFE TARI 2014 - Deliberazione n. 25 del 29/09/2014 -

 

Le tariffe del tributo TARI sono articolate nelle fasce di utenza domestica e non domestica:

- le utenze domestiche pagano una tariffa composta da:

  • una QUOTA FISSA determinata applicando alla superficie dell'alloggio e dei locali che ne costituiscono pertinenza (mq) la tariffa per unità di superficie (€/mq) parametrata al numero dei componenti;
  • una QUOTA VARIABILE commisurata alla quantità presuntiva di rifiuti prodotti in funzione del numero dei componenti il nucleo familiare ed espressa come tariffa unitaria annua (€).

- le utenze non domestiche pagano una tariffa composta da:

  • una QUOTA FISSA legata alla superficie dell'immobile e alla tipologia di attività esercitata (€/mq);
  • una QUOTA VARIABILE commisurata alla quantità presuntiva di rifiuti prodotti in funzione del tipo di attività svolta e della superficie utilizzata (€/mq);
  • addizionale provinciale pari al 5% del tributo applicato sull'imponibile.

Il tutto come disciplinato dal DPR n.158 del 27/04/1999

Per le unità abitative a disposizione del contribuente residente, è considerato un nucleo familiare fisso di n. 3 persone.

TARIFFE UTENZE DOMESTICHE

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

Per le utenze domestiche condotte da soggetti non residenti nell'immobile, per gli alloggi dei cittadini residenti all'estero (iscritti A.I.R.E.), e per gli alloggi a disposizione di enti diversi dalle persone fisiche, il tributo è dovuto, con la riduzione del 20% nella sola quota variabile, secondo il seguente criterio presuntivo:

- da 0 a mq. 45 viene considerato un nucleo familiare di n. 2 persone;

da mq. 45,1 a mq. 60 viene considerato un nucleo familiare di n. 3 persone;

da mq. 60,1 a mq. 75 viene considerato un nucleo familiare di n. 4 persone;

da mq. 75,1 a mq. 95 viene considerato un nucleo familiare di n. 5 persone;

- da mq. 95,1 in poi viene considerato un nucleo familiare di n. 5 persone.

Resta ferma la possibilità per il contribuente di dimostrare, a mezzo autocertificazione da presentare o inoltrare all'ente, la reale composizione del proprio nucleo familiare. L''ufficio espletati i dovuti accertamenti effettuerà le relative correzioni.

Il Comune riscuote il tributo TARI, a mezzo EQUITALIA S.p.A., inviando ai contribuenti appositi avvisi di pagamento che specificano per ogni utenza le somme dovute per il tributo oltre tutti gli altri elementi previsti dall'art. 7 della legge 212/2000.

Il pagamento degli importi dovuti per l'anno 2014 può essere effettuato in n. 4 rate aventi scadenza:

  • prima rata 30/06/2015;
  • seconda rata 31/08/2015;
  • terza rata 31/10/2015;
  • quarta rata 31/12/2015.

L'eventuale mancata ricezione dell'avviso di pagamento non esime il contribuente da versare il tributo. Resta a carico del contribuente stesso l'onere di richiedere in tempo utile la liquidazione del tributo.

Per qualsiasi informazione rivolgersi:

Sportello TARI - TASI - IMU -

Via Largo Mons. Perrimezzi, 6 - 87027 - Paola (CS) -

Telefono: 00982/5800206 - 210

Fax: 0982/582397

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Posta istituzionale PEC: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:

Lunedì - Mercoledì - Venerdì dalle ore 8:30 alle ore 10:30, Martedì dalle ore 12:00 alle ore 13:30 Giovedì dalle ore 15:30 alle ore 17:30

 

TRIBUTI 2013 - 2014

Approvazione del Piano Finanziario per la determinazione dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani e per la determinazione della tariffa della T.A.R.E.S. per l'anno 2013. (Deliberazione del Consiglio Comunale n.22 del 20/11/2013)

Approvazione del Piano Finanziario dell’esercizio 2013 per la determinazione dei costi del servizio idrico integrato e per la determinazione della relativa tariffa, in tutte le sue componenti: canone acqua, canone depurazione e canone fognatura. (Deliberazione del Consiglio Comunale n.25 del 30.11.2013)

Attivazione delle Entrate Proprie - IMU (Deliberazione del Consiglio Comunale n. 34 del 28.11.2012)

Attivazione delle Entrate Proprie (Deliberazione del Consiglio Comunale n.18 del 15.07.2013)

Agevolazioni TARES anno 2013 - Modello -

REGOLAMENTO TARES

NOMINA FUNZIONARIO RESPONSABILE I.U.C.

REGOLAMENTO IUC

   
Pagina 2 di 2

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente . Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie. Apri privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information